Prima al cinema di Taxi Driver domenica 8 febbraio 1976 (42 anni fa)

By  |  0 Comments

Prima al cinema di Taxi Driver: Travis è un reduce della guerra in Vietnam e, come tanti suoi commilitoni, vive un profondo stato di solitudine e alienazione. Non riuscendo a dormire decide di lavorare come tassista a New York, imbattendosi nell’umanità più disparata, che popola la notte della “Grande Mela”. Incapace di relazionarsi normalmente con l’altro sesso e vittima di manie ossessive, cova dentro di sé un insano progetto da giustiziere.

Con questa storia lo sceneggiatore Paul Schrader ammaliò il giovane, ma già noto, Martin Scorsese che ne trasse un capolavoro assoluto della storia del cinema, scegliendo come protagonista Robert De Niro (reduce dall’Oscar con il Il padrino – Parte II), dopo il rifiuto di Dustin Hoffman. Con il titolo Taxi Driver la pellicola debuttò nelle sale l’8 febbraio del 1976.

Per la prima volta il pubblico osservò, in maniera cruda, gli effetti degli orrori del Vietnam sui soldati, abbandonati a se stessi e ai propri tormenti interiori. Oltre alle scene di violenza gli spettatori rimasero scioccati dalla vicenda della giovanissima prostituta Iris, impersonata dall’appena 13enne Jodie Foster che sfiorò l’Oscar.

Entrato nella memoria collettiva anche per l’inconfondibile colonna sonora firmata da Bernard Herrmann, il film ottenne la Palma d’oro al Festival di Cannes.

Articolo tratto da: www.mondi.it

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.