Era il 18 gennaio… 2008

By  |  0 Comments

Non sempre le storie di malaffare finiscono male, è il caso del Cratere di Eufronio, un vaso denominato appunto cratere destinato alla mescita di acqua e vino.
Il cratere fu saccheggiato da una tomba di Cerveteri nel 1971, venduto ed esposto dall’anno successivo al MOMA di New York fino appunto al 18 gennaio del 2008, data in cui il vaso greco fece ritorno in Italia ed esposto a Roma.
Attualmente è possibile  ammirarlo nel Museo Archeologico Nazionale di Cerveteri.
Realizzato dal ceramista Euxitheos e decorato da Eufronio, rappresenta nella scena principale la morte di Sarpedonte figlio di Zeus e Laodamia.